La Madonna del Miracolo

Il 20 gennaio di ogni anno, presso la Basilica di Sant’Andrea delle Fratte a Roma, tempio officiato dai Minimi di San Francesco di Paola ed ubicato a pochi passi dalla celebre Piazza di Spagna, si fa memoria dell’unica apparizione certificata della Vergine Maria nella città eterna. Nel 1842 una donna bellissima, riconosciuta come la Vergine della Medaglia Miracolosa, apparve sull’altare di San Michele all’ateo di origine ebrea Alphonse Marie Ratisbonne che in seguito testimoniò l’accaduto con queste parole:

“La Vergine non pronunciava alcuna parola, ma compresi perfettamente… provavo un cambiamento così totale che credevo di essere un altro, la gioia più ardente scoppiò nel profondo dell’anima; non potei parlare… non saprei render conto delle verità di cui avevo acquisito la fede e la conoscenza.
Tutto quello che posso dire è che il velo cadde dai miei occhi; non un solo velo, ma tutta la moltitudine di veli che mi aveva circondato, scomparve… uscivo da un abisso di tenebre, vedevo nel fondo dell’abisso le estreme miserie da cui ero stato tratto a opera di una misericordia infinita… tanti uomini scendono tranquillamente in questo abisso con gli occhi chiusi dall’orgoglio e dall’indifferenza… mi si chiede come ho appreso queste verità, poiché è certo che non ho mai aperto un libro di religione, non ho mai letto una sola pagina della Bibbia: tutto quello che so è che, entrando in chiesa, ignoravo tutto, e uscendone, vedevo tutto chiaro… non avevo alcuna conoscenza letterale ma interpretavo il senso e lo spirito dei dogmi, tutto avveniva dentro di me, e queste impressioni, mille volte più rapide del pensiero, non avevano solamente commosso l’animo, ma l’avevano diretto verso una nuova vita… i pregiudizi contro il Cristianesimo non esistevano più, l’amore del mio Dio aveva preso il posto di qualsiasi altro amore.”

A seguito di questo incontro sconvolgente Ratisbonne decise di convertirsi al cattolicesimo e di farsi battezzare, poi divenne sacerdote e partì per la Palestina per convertire gli ebrei e i musulmani, spirò santamente il 16 maggio del 1884.

Supplica alla Madonna del Miracolo


 Vergine Santissima del Miracolo, Madre e Regina di misericordia, prostrati dinanzi alla tua immagine, noi ci affidiamo totalmente alla tua amorosa e potente tutela. Conserva viva e pura in noi quella luce che il tuo Figlio divino fece risplendere sopra la terra; quella luce che è la sorgente della vita morale, la luce della fede. Tu, che ti degnasti miracolosamente apparire, per illuminare con questa luce di fede lo spirito dell’ebreo Ratisbonne, rinnova questo prodigio per tanti infelici nostri fratelli che vivono nella miscredenza o nell’indifferenza. Illuminaci, o Maria, coi tuoi splendori; che ci rendano credibili i giudizi divini e ci facciano vivere costantemente da figli della luce. Ave Maria

O Santa Madre di Dio, le tue mani benedette, che versarono tanta copia di grazie nell’animo fortunato dell’ebreo, sono pure il tramite prezioso per il quale si diffonde su di noi la grazia, che ridesta nei nostri cuori, inariditi dalla colpa, la speranza della visione divina. A te, dunque, noi ricorriamo in tutte le necessità: da te ci aspettiamo di ottenere dal Signore il perdono di tutte le nostre colpe, l ‘aiuto necessario a sorreggere le nostre debolezze, per non ritornare più sulle vie del peccato. Per tua intercessione, o Madre divina, si mutò il cuore indurito del Ratisbonne; rinnova anche il nostro, e fà che non abbia altri palpiti, che per la virtù, altre aspirazioni che per il cielo! Ave Maria

O Madre di amore e Regina amabilissima, fosti tu che ottenesti i raggi della grazia alla mente del Ratisbonne, ed accendesti nel suo animo smarrito nella colpa, la fiamma di quell’amore celeste, che tanto lo elevò e lo nobilitò: tu pure purifica e infiamma di amore celeste i nostri cuori. Sì, o Maria, l’amore tuo e del tuo Figlio splenda sempre nei nostri costumi, suoni sulle nostre labbra, e ci renda degni del tuo sguardo e del tuo sorriso materno. Questo amore, o Benedetta, ci affratelli tutti in Gesù Cristo, unifichi le nostre menti e i nostri cuori, ci renda tutti fecondamente operosi per l’eterna salvezza, ci conduca a godere con te le gioie del Paradiso. Ave Maria


Preghiera di S. Bernardo

Ricordati, o pietosissima Vergine Maria, che non si è mai inteso al mondo, che alcuno ricorrendo alla tua protezione, implorando il tuo aiuto e chiedendo il tuo patrocinio, sia rimasto abbandonato. Animato da una tale confidenza, a te ricorro, o Madre, Vergine delle vergini, a te vengo e con le lacrime agli occhi, reo di mille peccati, mi prostro ai tuoi piedi a domandare pietà. Non volere, o Madre del Verbo, disprezzare le mie voci, ma benigna ascoltami ed esaudiscimi. Amen

 

Il Quadro Pellegrino della Madonna del Miracolo
a Santa Maria ad Martyres 11-12 ottobre 2017

L'11 e il 12 ottobre 2017 la comunità di Santa Maria ad Martyres ha vissuto un intenso momento di grazia: dalla Basilica della Madonna del Miracolo-Sant’Andrea delle Fratte di Roma è giunto nella nostra Parrocchia il Quadro “Pellegrino” della Madonna del Miracolo, che toccherà tutte le comunità italiane dell’Ordine dei Minimi di San Francesco di Paola.
L’evento si colloca nello spirito dell’Anno Mariano dei Minimi (27 novembre 2016-20 gennaio 2018), iniziato alla fine dell’Anno della Misericordia e delle celebrazioni del VI centenario della nascita di San Francesco di Paola.
Alle ore 18 Il Quadro è giunto presso i Giardinetti della Carnale ed è stato portato con processione aux-flambeaux nella Chiesa parrocchiale, dove i fedeli hanno partecipato alla solenne Celebrazione Eucaristica officiata da Padre Francesco Trebisonda, parroco di Sant'Andrea delle Fratte.

Per ingrandire clicca sulle immagini

 

 

   

Parrocchia Santa Maria ad Martyres - Via Adriano Falvo, 2/1 - 84127 Salerno

Tel. 089 796243   -   Cell.: 347 9752175

Sito web: www.santamariaadmartyres.it